mercoledì 20 settembre 2017

1973 Semifinale andata: Ajax-Real Madrid 2-1

Una fase dell'incontro [www.youtube.com]
Tutto perfetto o quasi. L'Ajax domina il Real Madrid, costruisce numerose palle-gol, va sul 2-0 con pieno merito, ma a 8' dalla fine subisce il gol degli spagnoli su punizione, un gol che lascia aperta la qualificazione in vista della partita di ritorno al Bernabeu. Gli olandesi mettono in mostra il solito calcio aggressivo e potente, con sovrapposizioni, scambi e dinamismo continuo: il Real deve ringraziare soprattutto il proprio portiere Garcia Remon, artefice di una serie di interventi spettacolari e decisivi al tempo stesso.

venerdì 25 agosto 2017

1973 Quarti andata: Ajax-Bayern Monaco 4-0

I giocatori dell'Ajax festeggiano: il Bayern è annicchilito
[www.storiedicalcio.altervista.org]
Una delle partite più straordinarie nella storia della Coppa Campioni. L'Ajax demolisce 4-0 il Bayern nell'andata dei quarti dell'edizione 1972-73. Un match ricco di campioni, emozioni e grandi giocate, che penalizza eccessivamente i tedeschi nel risultato. Fino al gol del vantaggio di Haan all'8' della ripresa dopo una “papera” del portiere Maier, infatti, il Bayern aveva infatti tenuto egregiamente il campo. Anzi: erano stati forse Beckenbauer e compagni a far vedere le cose migliori. Dopo quel gol cambia tutto: il Bayern perde fiducia e certezze, l'Ajax sviluppa con maggiore convinzione il proprio calcio fatto di possesso palla e aggressività sistematica e in una ventina di minuti scarsi trova altri tre reti. Il ritorno a Monaco, 2-1 per il Bayern, servirà solo per le statistiche.

giovedì 10 agosto 2017

1972 Finale: Ajax-Inter 2-0

Un Cruijff scatenato fa ammattire la difesa dell'Inter
[http://www.frickfoot.it]
L'Ajax si laurea per la seconda volta consecutiva campione d'Europa. L'Inter si arrende in finale 2-0 alla doppietta di Cruyff. Successo convincente degli olandesi, che fin dai primi minuti prendono in mano le operazioni del gioco a centrocampo, costruendo più occasioni degli avversari. L'Inter prova a far male in contropiede, ma la difesa olandese regge bene l'urto, rischiando non tantissimo. Buona la marcatura del giovane Oriali su Cruyff, ma all'asso olandese - come i grandi fuoriclasse - bastano poche giocate di qualità per risultare decisivo: prima sfrutta un'incertezza di Bordon e Frustalupi, poi piazza un'imperiosa zuccata di testa a centro area, vanificando così le speranze nerazzurre.